L'Araba Fenice spicca il volo

Nel 2018 la mostra sul riuso e riciclo giunta alla VII Edizione approda a nuovi lidi

E’ tempo di iniziare a lavorare sulla nuova edizione dell’Araba Fenice!

Per sei anni consecutivi la mostra ha avuto luogo a Carmagnola e dal 2014 al 2017 nel prestigioso e tanto apprezzato Palazzo Lomellini.

Il progetto ha da sempre una vocazione migratoria; proporla altrove anche contemporaneamente in più sedi era uno degli elementi inseriti anche nella registrazione tra le iniziative della SERR – Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.

Non è soltanto l’installazione ma è anche un grande contenitore che segue le nuove tendenze e le coniuga con la tradizione, sia di contenuti sia di socialità: con l’Araba Fenice si condivide uno spazio pubblico per rappresentare il “bello” che emerge dalle creazioni del riuso e del riciclo. Spazio pubblico che se è storicamente centrale alla vita comunitaria è ancor più di valore perché con l’Araba Fenice si vuole coinvolgere la collettività, privati cittadini, scuole, associazioni.

Non ci sono soltanto gli artisti ad esporre ma anche i cittadini creativi nel tempo libero e per passione.

Non c’è soltanto l’esposizione ma una serie di eventi collaterali tematici, di sensibilizzazione, di rappresentazione diversa da quella artistica tout court, di altre arti: le letture di poesie, le proiezioni video o di immagini, le conferenze tutte iniziative che accompagnano nel tempo l’esposizione.

Quest’anno l’Araba Fenice non sarà alla Galleria Civica d’Arte Contemporanea Palazzo Lomellini perché è stata esclusa dalla programmazione.

Si parte quindi!

Prima tappa un Viaggio Onirico già pensato da tempo: una partecipazione estemporanea a “Cambiano come Montmartre”, quest’anno dedicato al riuso, al riciclo, alla sostenibilità dei consumi e ambientale: una grande manifestazione per una lunga giornata da trascorrere tra artisti e creativi, il 16 settembre prossimo.

L’Araba Fenice usufruirà della vecchia sala consiliare e di alcuni spazi all’aperto, presentando il sogno come rappresentazione simbolica e fantastica della realtà e dell’utopia, per cercare nel riciclo da sogno, il sogno di una nuova vita.

L’Araba Fenice 2018: verso nuovi orizzonti, sensazioni di libertà

Pin It on Pinterest