Chi siamo

L’Araba Fenice

Riuso Funzionale, Riciclo Artistico

La mostra “L’Araba Fenice: Riuso Funzionale, Riciclo Artistico è nata nel 2012 come installazione di opere realizzate da privati dilettanti e artisti del riciclo; opere non necessariamente artistiche ma obbligatoriamente con una parte di materiale riciclato.

L’esposizione accoglie oggetti che con il decadimento della loro funzione primaria sono diventati qualcos’altro (riuso funzionale) oppure oggetti o vere e proprie opere artistiche realizzate con parti destinate ad essere “rifiuto”.

Nel 2012 gli espositori sono stati tantissimi: 34 partecipanti privati o associazioni e circa 30 classi della scuola Primaria e della scuola Media Inferiore, 16 classi della scuola dell’infanzia (circa 40 opere delle scuole). Tra i visitatori oltre 500 bambini e ragazzi hanno potuto partecipare a dei brevi laboratori con tre artisti presenti.

Anche l’edizione del 2013 ha avuto degli ottimi risultati; in quell’occasione è stato presentato anche un altro progetto di recupero a cura dell’Associazione Culturale Peppino Impastato, quello delle biciclette abbandonate realizzato nell’ambito del progetto “Reciproca Solidarietà e Lavoro Accessorio” della Compagnia di San Paolo e Comune di Carmagnola.

Nel 2014 la collaborazione con la galleria Evvivanoè ha spostato la sede, dalla Chiesa di Sant’Agostino a Palazzo Lomellini, ha modificato il tipo di installazione ed è diventata azione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.

Dal 2014 la mostra è ospite di Palazzo Lomellini ed è un’azione della SERR. Nel 2015 si è voluto tematizzare “al di là del rifiuto e del riciclo” parlando di riuso al femminile, materiali e impatto ambientale. Per il 2016 non c’è un unico tema pur accogliendo con grande interesse l’argomento al centro della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, ossia gli imballaggi. Resta tuttavia fondamentale la partecipazione dei privati, artisti occasionali, accanto a coloro che hanno fatto dell’arte del riciclo la propria attività primaria. Altro caposaldo è l’invito rivolto alle scuole che potranno visitare la mostra in orario scolastico. Come nelle edizioni passate sono previsti momenti interattivi, proiezioni video e soprattutto alcuni eventi collaterali.

Pin It on Pinterest